AUTO MUTUO AIUTO - ilcerchiocuneo

Fare gruppo insieme.................

Fare gruppo insieme.................
Condividere, parlare, ascoltare ed essere ascoltati,
piangere, ridere, sperare, tornare a casa con una nuova idea,
una nuova soluzione, un pensiero diverso.

  I nostri occhi vedono nel mattino la nascita d’un nuovo giorno o

  guardano soltanto la routine di una nuova giornata faticosa?
  Ci affidiamo alla verità da copertina della televisione pronti a
  giudicare gli altri, pronti a nascondere le nostre paure e vergogne
  in una apparente normalità fatta di luoghi comuni,
  oppure sentiamo un disagio, un non stare bene, una lontananza dai 
  nostri
  luoghi interiori e se sentiamo questo disagio perché generalmente
  lo nascondiamo velocemente presi dalla vergogna e dall’incapacità di
  condividere con altri.
  Forse pensiamo che il problema siamo solo noi? Che tutti quelli che
  vediamo per strada siano lontani dai nostri disagi, che tanto 
  comunque non capirebbero.
  Tutte domande comunque fatte nella solitudine, nella convinzione che
  nessuno ci può aiutare e così continuiamo a rovistare nella nostra 
  vita alla ricerca di momenti risolutivi.
  Allontanarsi dai nostri schemi abituali, dalle nostre sicurezze,
  avventurarsi da soli in percorsi incerti ci può creare paura e
  smarrimento, ma esistono vie d’uscita di condivisione,
  una di queste sono i gruppi d’auto mutuo aiuto, questi gruppi
  permettono di ascoltare il proprio disagio assieme al disagio d’altri 
  condividendo
  insieme le paure e vergogne fino a renderle la forza che spingerà la
  vita in altre direzioni.
  L’associazione “IL CERCHIO” lavora da anni per sviluppare una nuova
  cultura dell’auto mutuo aiuto, attraverso la conduzione di gruppi, la  
  formazione di nuovi volontari, ed attività culturali diverse.

carillon.jpg
Caratteristiche dei gruppi di Auto Mutuo Aiuto
 
* Condividono le proprietà dei piccoli gruppi
   Un numero ristretto di partecipanti, solitamente massimo
   10 persone,
   facilita l’interazione tra i soggetti, l’espressione dei sentimenti,
   la nascita e lo sviluppo di amicizie e relazioni profonde.
 
* Sono centrati su un problema
   Sono organizzati in relazione a specifici problemi, quindi i membri
   del gruppo tendono ad essere dei pari, è il fatto di vivere o di aver
  vissuto una stessa condizione di disagio che definisce ’appartenenza
   al gruppo.
 
* Condividono obbiettivi comuni: l’azione è di gruppo.
   L’energia e la forza che il gruppo è in grado di esprimere, sono
   sicuramente maggiori e più significative delle possibilità che ogni
   singolo partecipante ha a disposizione per la soluzione del problema.
 
* Aiutare gli altri è una norma espressa dal gruppo
   Ognuno con la propria esperienza e competenza, attraverso il   confronto
   e la condivisione, trae aiuto per sé e dona aiuto agli altri. Ogni
   decisione, cambiamento, regola, viene formulata discussa e accettata
   democraticamente.
 
* La comunicazione è di tipo orizzontale
   Non ci sono modelli strutturati di comunicazione: ognuno esprime
   liberamente il proprio pensiero, rispettando gli altri e senza
   accentrare su di sé la discussione.
 
* Il coinvolgimento è personale
   Ogni persona decide autonomamente se e come prendere parte
   al gruppo. Non è una decisione imposta da altri, partecipare al
  gruppo volontariamente aumenta la sicurezza nelle proprie
   capacità di scelta.
 
* La responsabilità è personale
   Ogni persona è protagonista del cambiamento che vuole ottenere
   la persona stessa è la prima risorsa per sé e per il gruppo.
 
* L’orientamento è all’azione
   Le persone imparano e cambiano facendo. Uno degli scopi dei gruppi
   è quello di sperimentare nuovi stili di vita e di comportamento, nuovi
   modi di sentire e trasmettere i propri vissuti. Attraverso gli sforzi
   ed i successi conseguiti e riconosciuti nel gruppo, la persona ha la
   possibilità concreta di aumentare la propria autostima e di
   credere nelle proprie risorse.

 

ACQUE_012.JPG
Per scaricare le linee guida dell'auto mutuo aiuto
elaborate dal CAMAP (coordinamento dei gruppi AMA del Piemonte)
clicca sull'immagine